Problemi… #3

A parte che durante il pranzo, ascoltando Radio 2, mi sono beccato: “Gli occhi di tua madre” di Sandro Giacobbe e quasi finisco sotto il tavolo per il dispiacere…
Stamattina mi sono svegliato durante un sogno sconclusionato. As usual, direi.
Allora, era in corso una strana guerra dei mondi tra il pianeta terra ed una qualche civiltà idiota là fuori.
Niente di serio. Loro ci attaccavano con strane astronavine che parevano di legno, che in confronto “Spazio 1999” sembrava il futuro. E noi umani ci si difendeva con aerei vecchi come mia nonna, stile prima guerra mondiale. Di sicuro la patetica battaglia avveniva in Italia, poiché giuro di aver visto dei Savoia-Marchetti e dei Caproni mimetici con l’emblema del fascio.
Il mio team era composto da due persone: io e “Tizio”. Non so proprio chi sia o chi avrebbe dovuto essere. Aveva idee balzane come le mie. Ed infatti la nostra mossa tattica è stata una: abbiamo fregato un disco volante agli invasori.
Ad una certa stavamo svolazzando sulla Calabria, la vedevo dall’alto. Vi prego, non fate domande alle quali non posso rispondere. Il disco volante era il classico disco grigio sfigato, tondo alla base con un diametro di circa 5 metri ed alto tipo 3 metri.Dentro era scuro. “Tizio” ed io eravamo ai comandi e schiacciavamo bottoni a caso.
A quel punto la priorità del nostro team è diventata una… il nascondere l’apparecchio trafugato. Il mio socio avrebbe voluto nasconderlo a terra, sotto la neve o sotto il fango. Al che ho risposto una cosa tipo: “Ma che davero?! Ce l’hai un badile e due mesi di tempo?”
Il mio suggerimento è stato quello di nasconderlo nell’hangar di qualche Caserma abbandonata, visto che l’Italia ne è piena. Fatto questo, siamo stati assaliti da un dubbio… “E se ce lo fregano?!” Mica che passi qualche rumeno spaziale…
Non credo che esistano antifurti per UFO, perciò abbiamo pensato in maniera alternativa.
E qui da “Mamma ho rubato un UFO”, siamo precipitati in un B-movie americano orribile, che in confronto “Sharknado mollami!!”
Io ed il mio socio abbiamo catturato un Varano di Komodo, che ovviamente passava di lì, e lo abbiamo chiuso nell’UFO.
Abbiamo riso parecchio pensando “Ahahaha!! Pensa se arriva qualcuno e cerca di rubarci il mezzo e ci trova dentro il Varano!! Che sorpresona!!”
Cristo che disagio. Ma vabbè, ho riso così tanto che mi sono svegliato. Niente Varani, qui. Avevo solo un gatto sulla pancia.

Per il resto che dirvi, qui il tempo è bello, ma fa un freddo cane. C’è ancora la neve a terra e sono chiuso in casa da un tempo che mi pare…mesi. Non vedo l’ora di poter uscire, magari sulle mie gambe. Per ora cammino come un pirata, tra l’altro senza pappagallo sulla spalla e benda sull’occhio. La barba me la sono regolata ieri. E’ stato un delirio. Pensando di fermarmi qui solo qualche giorno, non mi sono portato da casa il rasoio elettrico. Tutte le sante volte che Michela va a fare la spesa, mi dimentico di farle comprare dei rasoi. E niente, ieri mi sono messo a posto la barba da talebano utilizzando uno di quei rasoietti plasticosi che usano le donzelle per depilarsi le gambe… una roba tipo “Venus qualcosa”… che delirio. Ad un certo punto avrei voluto abbandonare il rasoio meschino per buttarmi su una rasatura con coltello alla John Wayne. Forse mi sarei tagliato di meno ed avrei fatto prima.

Martedì mattina farò la TAC al ginocchio e si capirà per bene l’entità del danno, poi vedremo. Settimana prossima rientrerò comunque alla base, ho necessità di parlare con mio figlio, che sta combinando un po’ di casini, ed incontrare i miei assicuratori. Qui su, a volte, tra il clima e l’isolamento mi pare di essere in un romanzo di Stephen King… Pensateci bene: l’incidente, la neve, le montagne, il freddo, un ferito a cui piace scrivere, una tipa che mi accoglie, il non poter uscire di casa…. Ahahahaha !!! “Misery non deve morire”!! Spero che Michela non mi faccia a fette. ^_^
Buona domenica!!

kom

Annunci

10 thoughts on “Problemi… #3”

  1. Tranquillo, se non ricordo male la pazza di Misery ha solo amputato qualche dito con un coltello elettrico, non prima di averlo abbondantemente disinfettato perciò penso che andrà tutto bene.
    I rasoi usa e getta venus costano un miliardo e mezzo, motivo per cui io mi depilo le mie lunghe e scimmiesche gambe con i rasoi maschili, più efficaci e meno costosi.
    Non so chi diamine faccia i test di funzionalità sui rasoi da donna, ma avrei davvero alcune parole da dirgli.

    Liked by 1 persona

    1. Sono ancora vivo, non ancora uscito di casa, ma la pioggia ha lavato via la neve. 🙂 I rasoi da donna restano una schifezza davvero, ma domani ritorno a casa mia per qualche giorno per “cose amministrative” e ritornerò qui con il mio fidato rasoio elettrico.

      Mi piace

  2. Ciaooooooo Volevo augurarti in bocca al lupo per la tac. Ma i miei commenti spariscono 🤔 Non so se li ha divorati il drago di Komodo o se sono finiti in Spam. Se li trovi, pigliali. Sono contenta, che a parte l’isolamento forzato, tu stia meglio. Buona serata Dina

    Inviato da iPad

    >

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...