Intro: Paradise Lost Serenades

Ritorno a buttarvi lì una piccola silloge.
Catafratta. Direbbe il buon Andrea Diprè.
Un po’ più scomoda delle “Paraphilic Elegies” ed anche, nonostante la verve compositiva a cazzo, dei “Borderline Hymns”, che vi linkerò sotto.

Sono sporche, brutali e grottesche.
A voi.

Paraphilic Elegies:
https://vondernebel.wordpress.com/2017/01/31/paraphilic-elegies/

Borderline Hymns:
https://vondernebel.wordpress.com/2017/02/04/borderline-hymns/

bp111

Annunci

23 thoughts on “Intro: Paradise Lost Serenades”

      1. Finchè si limitano alla Satira ok, le risate me le fo ma il resto…stendo un velo pietoso. Rappresentano lo schifo dell’Italia più di certi politici ecco…secondo me 😀

        Liked by 1 persona

      1. Ma anche no… le cose con in mezzo i gay… sono un disastro. Tu immagina. Sei in un bel lettone con al tuo lato sinistro una bella figa nuda. Sul tuo lato destro un gay nudo. A chi volgi le spalle? Ma soprattutto, che ci fai in un letto con un uomo? Ahahaha !!

        Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...