Del tempo

Causa ed assioma bieco.
Frammista nenia di sangue e sabbia,
castelli di nerofumo.
Allucinante replica del che dir si voglia.
Sostanza suprema del vivere insidioso.
Il tempo fomenta l’ansia
che si genuflette alla malinconia degli sguardi persi.
Viscido trattato unito all’abulia del presente sterile.
E crolla nella sintassi dei poeti onnivori.
Bianco celato di morte,
nero consacrato d’una epistemologia corrotta di nulla.

Apnea:

Il tempo non esiste, corre.
Ed il tirare indietro le redini non serve.
Facciamo finta di nulla.
Dipingi croci che crollano
per ingannare il tempo.

Il Delta del fiume Dolore riporterà tutto a riva.
Forte sarà chi ci ballerà sopra.
L’inizio del ballo del mondo di carne slegata.

wp-1487538925612.jpeg

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...