Di Banksy, del Blog e di altre farfalle… Pt.I

Buonasera cari Amici, tutto ok? Io mi sento come un cavedano in un laghetto di periferia. Boccheggio a caso. 🙂 Però lo vorrei vedere un cavedano che sorride.
Guardate, io il caldo solitamente non lo soffro ed adoro il sole addosso. Tanto è vero che quando mi parte l’embolo dell’ “andiamo a camminare” e mi sparo 20 e rotti km, solitamente parto verso mezzogiorno. Ma quest anno stiamo veramente esaltando due cose: una primavera partita in sordina, visto l’aprile con ancora il guibbotto leggero ed un’estate un poco anticipata. Ma va bene, ci abitueremo, no?! Evviva!! (Salcazzo cosa, ma evviva comunque).

Io vi voglio ringraziare e molto. Io mi sto impegnando ad essere un Blogger “serio”, quantomeno per il numero dei post, e voi mi lasciate sempre basito per la vicinanza. Sapete bene che come contenuti…ehm… vi arriva di tutto un po’. Quello che ho dentro lo ributto fuori. Un casino globale. Non chiedetemi di fare il Blogger “serio ed impegnato”, “sostanzioso e politicamente corretto”, poiché devo aver perso il manuale. Un benvenuto ai nuovi amici follwers !!! Yay!!! Mi gratifica sempre vedere che qualcuno spenda del tempo per rileggersi “cose dei tempi che furono”. E’ come se mi prendesse per mano e si riguardasse con me le foto della cresima. Che nemmeno ho fatto, ma va bene così. ^_^

Una volta sola mi è successa una cosa misteriosa… Scchhttt, abbassiamo i toni ed entriamo nel mistero. Circa un anno e mezzo fa sul mio Blog succede il finimondo statistico. 700 e rotte visite in un solo giorno. (Oddio, prima o poi farò un post in cui vi chiederò dei vostri proxy!! Mi arrivano visite da stati stranieri a caso. Ma vabbè).
Torniamo a noi. Al passato…Schhttt, mistero. Chi sarà mai questo personaggio che sta spulciando post vecchi ed anni della mia vita? La Digos? 🙂
Una ex fidanzata no! La madre di mio figlio è sempre sorridente, soprattutto quando svolazza in giro con un Cessna. La mia ex Blogger è rancorosa e chiusa in una grotta. Impegnata ad odiare il genere umano femminile. E Michela, che una ex non è, se avesse qualcosa da chiedere mi si presenterebbe sotto casa con una padella di ghisa.
Caso irrisolto quindi?

Naaaa. Come sempre le coincidenze non esistono. Dopo 3 giorni mi arriva sul “libro blu della facce” una richiesta di amicizia. Una tipa con un nome stranino ed un cognome conosciuto. Il mio. Una sorella venduta alla nascita? Una cugina femmina che non ho mai avuto?
Io, curioso come una scimmia paranoica, accetto. E dopo un giorno mi arriva la solita, classica, rompiballe richiesta di mettere un like alla sua pagina. “Cartomante”. 🙂
Il suo “vuoi un consulto?” si sarebbe trasformato nella peggiore commedia conosciuta. E già il suo era un investimento a priori. Ma puoi leggerti 700 miei post per poi “azzeccare” ogni previsione e lasciarmi come una scimmia in “2001 Odiessea nello Spazio” davanti ad un monolite?
Fortuna che il cervello ogni tanto mi funziona. Declino.
Però mi piace un sacco vedere la gente che si impegna per fregarti male quando tu sai che il tutto è una fregatura colossale a priori! “La fiera delle cazzate” incontra “Anche i vaffanculo vanno sudati”. No?!

NB: Non sto dando giudizi sulla Cartomanzia. Solo della tizia-cartomante-detective. A me i Tarocchi piacciono. Non fatemi entrare nel campo della “Magia” o cose simili, poiché ho studiato un bel po’.
Diciamo che quella sfera “arancione” che si svincola dalla realtà ed assume le tonalità oscure del tramonto mi garba. Mi piace quel sapore di estro mistico.
Sotto il polso sinistro ho un tatuaggio. E’ un numero romano, il XIII. Contornato da 3 stelle guida marinaresche.
Il XIII, l’Arcano senza nome. Uhhhh, mistero!!!
La trasformazione. Ecco qui il mistero.
Naaaa, ma che la morte! La trasformazione. Le cose cambiano ogni giorno ed io gli vado dietro. Piano, come loro, cambiando di giorno in giorno.
Quando avrò fatto il mio percorso per intero, sotto il polso destro comparirà un altro tatuaggio. XIIII. 14. La Temperanza. Sarò mai così saggio?
Sarò mai meno pirla? Ho citato Banksy nel titolo, ma giuro che non è un clickbait!! Dopo vi spiego e vi racconto un altro po’ di me.

Ogni santa volta parto per scrivere due righe, ma dopo due ore a Cafarnao mi tocca dividere il post in due e entro in modalità “Divina Commedia in progress”.
Il destino mi ha fatto Blogger perché se fossi nata pornostar…. e ciao. Tra la bocca e le mani, manco le statue sarebbero state al sicuro.
E non fate battute sconce!!!

(Foto mia. Un “Natala fa” ero talmente scocciato da alberelli e decorazioni varie che mi sono messo a fare il deficiente-decorativo. Al solito.)
xiii

Annunci

28 thoughts on “Di Banksy, del Blog e di altre farfalle… Pt.I”

  1. 🙂 non ti vedrei come blogger serio e compassato…se ti seguono in tanti una ragione c’è ed è proprio quel tuo travolger di parole e di ironia che piace…tu come pornostar!!! …. e pretendi pure che non si facciano battute sconce…vabbè non le facciamo ma non è garantito che non le pensiamo 😀

    Liked by 1 persona

    1. Ahahahaha!! Io mi permetto a volte di sorridere e prendere in giro gli altri perché ho un’autoironia profonda. Sai quante volte mi ha salvato? Ridere, sorridere, spanciarsi. E’ una medicina. Mi escono cavolate in continuazione. Ed accetterei anche le battute su una mia carriera da pornostar femmina. ^_^ . Se fossi una donna… madò quanto sarei capriccioso!! E la mia collezione di scarpe, che già raggiunge vette non di poco conto, diventerebbe epica. Solo che dovrei imparare a camminare con i tacchi. Ci vorrebbe un corso fatto da Michela. Lei con i tacchi è il top.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...