16 Luglio, buona domenica! Pt.II

Va beh. Nel frattempo ho sentito mia sorella. Che mi ha invitato ad un matrimonio di suoi amici a Settembre a Palermo. Lo sapete che io non posso resistere alle cose organizzate “ad canis cazzum” che mi sottopone la vita. Quindi, tra le ringhiate di Michela, ho detto ovviamente di sì. Mai stato a Palermo. Ma guardate com’è strana la vita… Nel frattempo l’amico di blog Pikaciccio, che vi invito a leggere, ha pubblicato 3 post riferiti al suo viaggio autunnale proprio a Palermo!! E la curiosità è diventata sconfinata!
Adesso la Michi sentirà mia sorella, si metteranno d’accordo per comprarmi una museruola, e via… Ahahahaha!!

Ma torniamo a noi. Ieri sera la spesa è stata un disagio. Avevamo una discreta “testa tra le nuvole” e ci si perdeva facile tra le corsie senza combinare una beata fava. Abbiamo preso quatrro cose, poi è scattata la mia solita ignoranza. Eravamo in una corsia che presentava agli astanti abbigliamento femminile. Il classico scrauso campionario cinese. Vedo un paio di short rosa davvero ignoranti. Li propongo a Michela. Lei fa una faccia del tipo “ma sei fuori??”.
Il piano era un altro. Giochi da bambini grandi. “Te li metti, ti butto addosso una mia maglietta bianca annodata in vita e poi ti lancio in doccia vestita come Daisy Duke e parte una gara di magliette bagnate.” Ahahahah!! Eddai, se si perdesse il desiderio del gioco, dove finirebbe una relazione?
Però mai discutere con una donna per la taglia. Lei ha insistito per una 42. Io le ho ripetuto 6 volte che le sarebbero stati larghi, ma lasciamo perdere. Infatti… bionda capocciona!

Messo il piede in casa, con fare molto preoccupato, sono andato a controllare i fiori che avevamo piantato insieme. Con il caldo che ha fatto in questo periodo temevo in un ko totale. Ed invece no. E’ stata davvero bravina, per una che di piante non ne ha avute praticamente mai. Io avevo preso un vaso e l’avevo riempito di fiori di campo. Sono i miei preferiti. Quei fiori piccoli, dolci e poco altezzosi. E li ho ritrovati così.

Jpeg

Poi ho controllato l’altro vaso, quello “ignorante”. Avevo portato qualche talea di margheritoni da casa. Poi ci avevo piantato cose a caso di produzione propria. Perché io se mangio una mela, un limone, peperoncini, non riesco a non piantarne i semi. Due anni fa in un vaso a casa ho avuto anche un melone! Ahahahah!! Ed avevo piantato anche il mais in vaso ottenendo delle belle pannocchiette.
Il risultato, sto giro, è questo:
P_20170715_190552.jpg

Dunque, margheritoni a parte, abbiamo un melo, una pianta sconosciuta che vedremo come si paleserà, 3 piantucce di peperoncino (di che genere?! penso Habanero blended o Naga Dorset cultivar). Che vaso-disagio!! Adoro ste cose!
E poi la sera ci ha sorpresi. Vi ricordate l’arcobaleno catturato mentre ero a casa di mia sorella a tenere i gatti?! Ecco.
Eccovene un altro. Pare che io porti arcobaleni a caso… ^_^

Jpeg

Qui a Nave, ieri sera, era in programma la “notte bianca”. Dopo una buona sessione di “giochi&coccole” siamo usciti. Un sacco di gente in giro, una bella serata. Solo che pioveva a tratti e molti ristoranti improvvisati non avevano strutture di copertura. Ci siamo sparati kilometri mano nella mano. Qui a Brescia si mangia benissimo lo spiedo… carne, carne, carne!! Evviva!
La Michi è vegetariana. Ahahahahaha!! Solo io potevo beccarmi una bresciana vegetariana.
Abbiamo sistemato il tutto mangiando un’ottima pizza dal nostro pizzettaro a domicilio preferito. Finalmente ci si è conosciuti. Mi ha riconosciuto al volo, quando gli ho ordinato la mia “mare e monti senza pomodoro, ma con la scamorza”. Troppo unica, non potevo che essere io. E non mi ha nemmeno insultato.

Tornando verso casa Michela ha incrociato una sciura di una certa età, sua amica. Ha una sessantina d’anni ad occhio. Ed il fuoco negli occhi. Spiccia. Simpatica a pelle e con su una maglietta nera con il logo del “Brixia Muay Thai”, una palestra di boxe thailandese del posto. Mi presento “Piacere, Fabio… Agnelli.” Mi guarda stranita. Mi presenta suo figlio, il proprietario della palestra: “Piacere, Fabio Agnelli.” Ahahahahah!!! (Schhtttt, io lo sapevo già, come club sportivo sponsorizzano una rotonda in paese e c’è il suo nome)
Nome, cognome e stesso sport, che io però avevo abbandonato anni fa.
Beh, diciamo che… io avrei bisogno di molto allenamento visti gli ultimi mesi orribili. Chissà, magari a Settembre. Schhtttt! Non corriamo troppo, va. Un passo alla volta, no!?

Bella serata. Ha smesso poi di piovere. Siamo arrivati a casa. Divano, coccole, prese in giro, mani dappertutto, bocche sempre in caccia di labbra.
Gatti che hanno cercato di assaltare il letto. Che disagio!! Ad una certa ho allungato la mano sul comodino, al buio, ed ho beccato un gatto vietcong appostato in attesa del mio addormentamento per assaltarci. Grrrrr!
E’ stata una guerra. Poi mi sono addormetato sul serio e mi rifiuto di chiedere a Michela quanti gatti ci fossero nel letto al suo risveglio…. odio perdere!! 🙂
Un abbraccio a tutti, Love&Cats (Grrrrr!!) ❤

Annunci

15 thoughts on “16 Luglio, buona domenica! Pt.II”

  1. sempre divertenti i tuoi racconti…però mica male quel vaso di vegetazione mista…anch’io un tempo salvavo ogni tipo di semenza e ho provato persino a interrare il ciuffo dell’ananas ( con pessimo risultato). Ora non ho lo spazio per allargarmi sul balconcino, mi limito a qualche pianta aromatica e a qualche vaso di pianta grassa senza spine 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Io a casa mia ho due balconcini esterni in una corte vecchia vecchia e quindi sono solo “tentativi di balcone”. Ed un ballatoio. Tra vasi esterni, bonsai e stelle di Natale lì da anni… ho più di 40 vasi. ^_^ Delirio in un’estate così. Ma tengono verde anche me. Adoro il verde, anche se come colore non mi piace proprio!! Vedi tu… 🙂

      Liked by 1 persona

  2. Wow ma che bello! Tutto romanticissimo anche i gatti … lasciami stare i gatti che io sono una “gatera ” anche se non ne ho nemmeno uno. La Bea con le mani da muratore gli farebbe fare una magra fine. Ma le ho promesso che dopo la Puglia le prendo il gattino sacrificale e vediamo… così poi oltre a lei anche il gatto. Sperando che il gatto la tenga occupata un bel pó. Vedremo. Io vado avanti a vedermi sul faccialibro i post dedicati all’ultima data di Ferro ieri! E frigno… lui frigna e io frigno ….alè alè. Ah mi han dato della concertocentrica … indovina chi? Perforza lui conosce solo Moreno il biondo! Ahahaha!!!!

    Liked by 1 persona

      1. Vecchio tu? Mi sa che ti batto io! Ma perforza….chisaitu non conosce la potenza della musica, la musica unisce la musica dal vivo poi…. ma non sto lì. Se non vivi non capisci. Quindi. Certo. Nuova strategia tu zitto io zitta tu parli io se ho voglia rispondo. Ma sai che lo faccio. Tipo indiani augh! Ahahah

        Mi piace

    1. Sì!! Assolutamente. E’ da bambino che mi esercito per passione. A casa ho un bonsai di Ailanto che ha più o meno 35 anni. Da esterno, alto un metro e mezzo. In terra sarebbe diventato 20 metri. Mi ha seguito da casa di mia Nonna a casa odierna. 6 traslochi. Adoro le piante.

      Liked by 1 persona

    1. E ciao!! Guarda, in tutta sincerità per far sorridere lei farei di tutto. Ed essendo un cazzaro mi viene bene. Però i cosplay a caso su di lei sono fantastici. Anche perché non se la tira mai ed io la metto solo in difficoltà. Poi arrivano i crampi per le risate. Ormai si è arresa alle mie cavolate, rilassata e si gioca. Ha una bella testa, come la mia. Di cavolo. ^_^
      Bello così.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...