Il mistero del sogno con la mano ferita

Sì! Perché stanotte è risuccesso. Nuovamente un sogno confuso.
Stavolta in epoca attuale. Tanto verde, tanto sole e tanto umido. Sembrava il Costarica. Ve lo dico così, a pelle.
Mia figlia era sempre mora e ricciola, ma, sto giro, intorno ai 15 anni e mulatta.
Capelli lunghi, vestita di bianco e con un sorriso che era uno schianto.
Questa volta non ricordo mamme o ex fidanzate. Solo io e lei, sebbene meno cucciola ed un po’ diversa da ieri.

Poi il tutto è precipitato. C’era in atto una strana invasione nella cittadina in cui vivevamo. Insetti dovunque, grossi e rumorosi e rettili che uscivano da ogni anfratto. Ma non coccodrilloni enormi et similia! Cuccioli di coccodrillo e tartarughe d’acqua. Con certi occhioni bellissimi, vivi ed intelligenti.

Spiego. Molti di voi lo sanno che io con i rettili ho un rapporto profondo. A differenza di mia sorella, che ha sempre riempito casa di Iguane e Serpenti vari, io mi sono sempre dedicato alle Tartarughe d’acqua. Ora ne ho cinque, 3 africane di circa 20 cm di diametro e 2 trovatelle di quelle “classiche”. La più grande delle quali, la Kara, che è grossa come le altre, l’ho incrociata ad agosto di quasi 2 anni fa sul marciapiede a Cologno Monzese. Le africane vivono nell’acqua-terrario riscaldato in salotto, le due trovatelle in un acquario in camera. Mai mischiarle. Abitudini diverse. Partirebbero risse assurde per le abitudini diverse sul cibo, temperatura, luci.
E nessuna delle due specie sarebbe disposta a pagare la pensione all’altra, cara Sig.ra Boldrini… Ahahahah!! Scchttttt!!

Dicevo del sogno. Nella prima parte, passeggiavo con mia figlia su una strada non asfaltata, ma molto comoda, al limitare della foresta. A parte il casino degli sciami di insetti dappertutto, ma che non ferivano, ad una certa abbiamo visto un coccodrillino spuntare da un tubo dell’acqua dell’irrigazione. Aveva degli occhi stupendi! L’ho raccolto e mi ha morso, ferendomi la mano destra.
L’ho passato a mia figlia che lo ha coccolato. La mia mano ha sanguinato appena appena e poi… puff! Guarita come il sogno che vi ho riportato ieri!

Parole rubate alla notte (Un sogno confuso, as usual…)

Dopo questo accadimento siamo passati da casa a depositare il piccolo e siamo usciti a cena. Dopo mangiato, dietro ad un angolo, è spuntata una tartaruga strana… Ora vi posto l’immagine di qualcosa di simile, ma nel sogno la tartaruga aveva la testa di coccodrillo su un collo del genere.

tarta

Io l’ho raccolta e me la sono tirata al petto senza problemi. Poco dopo, io e mia figlia siamo giunti in aeroporto e siamo saliti su un aereo. (Non chiedetemi circa la destinazione ed il perché. Non lo so!) Con la tarta-drillo sempre con me. Poi mi sono distratto parlando con la mia “bimba”, la rettilessa si è divincolata, e ZAC! Mi ha morso la mano destra.  Come nel sogno di ieri, il taglio sembrava serio. Ho chiesto aiuto ad una hostess. Ho chiesto del nastro isolante per sigillare le fauci al rettile… e via! La mano era praticamente guarita.  E in quel momento mi sono svegliato. Come ieri mattina! Ma potrò mai?!

Se qualcuno riesce ad interpretare i sogni mi dica pure… sta cosa della mano destra ferita che poi, appena chiedo aiuto si rimargina… mistero! Come quello della figlia femmina, visto che ho solo un maschio. Bah, sarà la febbre di questi giorni!!

A più tardi!! Sto scrivendo un posto su me, sulla Michi e su cose a caso.

Love & Turtles! ❤

 

Annunci

2 thoughts on “Il mistero del sogno con la mano ferita”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...