Giorno II

“…ed il giorno successivo alla Nuova Egira lui risalì con la memoria a quella mezzanotte. Quando scivolò volontariamente via dalla terra dell’essere per cadere rumorosamente, con l’anima straziata dai vetri infranti, nel paese dell’apparire.
Allora strizzò gli occhi come un nerd davanti alla figa.
Li riaprì violentemente, ma il frigorifero era ancora lì.
Le 8.6 Dark strillavano in maniera oscena dal ripiano birre.
Lui, tremando, splancò il paradiso fresco che gli si parava davanti.
Poi, a braccio teso, passò a 3 cm dalle lattine nere e ne prelevò una bianca.
Aveva gli occhi appannati dalle lacrime e tra le mani una Monster Zero Ultra.
Perse contatto con buona parte del mondo, anche con quel freddo sbagliato che aveva tra le mani…”

E ciaooooo!! Come va?! Io qui sono in trincea, ma tutto ok.
Ma sì, dai! La sto mettendo giù un po’ dura, sapete quanto mi piaccia romanzare cose a caso.
Sto facendo il bravo bambino. Sinceramente un po’ musone, ma fa parte dell’inizio di sta vaccata dal nome di 5 lettere.
E che, tra l’altro, comincia con la “D”.
Un po’ come una bestemmia torva e sempliciotta.

La “parte liquida” della dieta è uno tsunami di melancolia.
Ovviamente, al punto uno, c’è il proibizionismo.
Alcool bandito. Che non è un insulto, ma uno stato delle cose. Uff.
Niente Vermentino di Gallura ai pasti (… morbido, rotondo, fresco il giusto…) [Fabio. Sei un coglione. Vero che lo sai?].
E niente birra scura.
La mia demenza organizzativa, però, sta alzando terribilmente l’asticella di questa sfida. Infatti nel frigo della Michi occhieggiano ancora, povere dee abbandonate da un mortale traditore, una bottiglia di bianco (… morbido, rotondo, fresco il giusto…) e due lattine di oscure carezze olandesi.
Ma, detto tra noi, per ora non ho la minima intenzione né di barcollare, né di mollare, né di invadere i Sudeti per rappresaglia.
Anche perché il Lebensraum da bevuti viene molto meglio.

Ma veniamo al dunque.
L’ho chiamato “tsunami” perché sto bevendo quantità industriali di liquidi.
Già prima di pranzo finisco il primo litro e mezzo di roba, per poi finire a sera con circa 5 litri di liquidi assorbiti. Visto il caldo che fa, non faccio nemmeno fatica.
A colazione parto prendendo una bottiglia da un litro e mezzo di acqua minerale e la riempio, tra vili lacrime al sapore del tradimento codardo, di:

– una lattina da mezzo litro di Monster (Zero, Ultra zero, Rehab… almeno vario un po’)
– una dosa di “caffè verde” liquido da allungare (ingriedienti: caffè verde/the verde/ananas/betulla/tarassaco…)
– 200 ml di succo di frutta ai frutti rossi
– Succo di limone
– riempio la bottiglia con acqua naturale. Agito, esplode. 🙂

Soprattutto la moltitudine di cose nel caffè verde, dopo un po’ fa effetto. E mi ritrovo a fare avanti e indietro, tra divano e bagno, ogni mezz’ora.

Nella seconda bottigliata non ci metto più la Monster, altrimenti finirei a scotennare i vicini a mani nude. E ci metto più succo di frutta.

Nella terza bottigliata… ci vanno più lacrime che altro.
Poiché capita in orario aperitivo. 🙂 Dai, nella terza non ci metto il caffè verde, altrimenti mi toccherebbe fare la staffetta tutta notte con il bagno mentre scotenno i vicini.

A pranzo e cena… Birkensaft. Succo di Betulla.
No, non si spreme il legno. E la Betulla non fa frutti.
In pratica si ottiene così:

Birkensaft

Sto bevendo un succo fatto in Bielorussia e puro al 94%. Non è male, davvero.
(…morbido, rotondo, fresco il giusto…) 🙂
Però è nei cartoni tipo il Tavernello ed il tutto mi fa sentire una specie di Grignani in verione analcolica.

E vabbè. Dopo vi spiegherò come va la “parte solida” della dieta. Anche lì un disagio fuori dal comune.

Tornando a casa troverete le vostre birre in frigo. Date una carezza alle fresche bottiglie e dite: questa è la carezza di un pirla. (Cit… XXIII)
❤ ❤

Annunci

13 thoughts on “Giorno II”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...