Shaivism #1

इन्दिरा

Il mio corpo è disperso in mare
e la mia anima intona canti alle conchiglie.
Con la testa sott’acqua allora sogno:
le tue braccia intorno al collo,
i tuoi capelli accesi come incenso
ed il sollevarsi della tua schiena prima di regalarmi tempesta.
Burgos sotto la neve.

 

 

अत्मन्

Leccami come fossi pioggia pregiata d’Agosto
che pizzica i nervi e lava via maledizioni.
Una goccia di incendio tra i tuoi piccoli seni
che brucia piano, come oasi di febbre.
Sei dolce come droga mia dolce malattia nuova,
Eroina tra i miei denti
la tua rosa scavata dalla mia bocca.

Fissami negli occhi
mia rossa piccola Iena.
Che lascia morsi sulle spalle
e lunghi graffi sulla schiena.

 

 

कुमारी

Baciale i piedi.
Ed aspira suadente
il vortice velenoso dello smalto malizioso
che si leva dalle sue unghie scarlatte.

Baciale i piedi.
Poi fissala negli occhi verde profondo molestati dal trucco sfatto.
La sua pupilla che pulsa ad ogni respiro.
Un viaggio in un inferno liquido.

Baciale i piedi.
Aggrappati alle esili cosce d’airone
e prega a piena bocca sul pizzo delle sue autoreggenti.
Respira poi a bocca aperta sul suo pube sottile come terra rossa.

Baciale i piedi.
Benedici la pelle diafana chiazzata come leopardo
e poni la tua vita nelle mani della Dea bambina con il machete.
Vuota il cuore da ogni infamia.
Sarà amore infinito o morte istantanea ?

Annunci

12 thoughts on “Shaivism #1”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...